mercoledì 21 dicembre 2016

Rimedi per l'eccessiva preoccupazione per gli altri: Rock Water

"Gutta cavat lapidem" ("la goccia scava la roccia") dicevano gli antichi. E loro, si sa, la sapevano lunga. 
L'unico rimedio che non è un Fiore nel Sistema di Bach si rifà proprio ai tratti di costanza e di insistenza tipici dello stato scompensato. 
Facilmente la virtù della perseveranza può trasformarsi in rigidità, così come la determinazione può trasformarsi in caparbietà.  
 
Rock Water infonde una visione più equilibrata delle cose e una giusta consapevolezza dei propri valori. Porta la flessibilità e l'equilibrio necessari per trasmetterli senza eccessi. Gli ideali si realizzano in modo più morbido e e leggero. Si scende dal piedistallo e si gode della vita. 

 E' il rimedio adatto a coloro che sono molto rigidi nel loro stile di vita e si negano frequentemente gioie e piaceri perché temono che queste cose possano ostacolare il loro lavoro. Sono severi maestri di se stessi. Desiderano essere sani, forti e attivi e faranno qualsiasi cosa riesca a mantenerli in queste condizioni. Sperano che il loro esempio induca gli altri a imitarli per diventare migliori.



lunedì 19 dicembre 2016

Rimedi per l'eccessiva preoccupazione per gli altri: Beech

Tutti attraversiamo, prima o poi, momenti di insofferenza o di intolleranza
Qualsiasi autentico passaggio di evoluzione parte dalla percezione progressiva della intollerabilità di assetti e circostanze. In questi casi Beech aiuta a rasserenarsi,a non oppporsi, ma, al contrario, ad accogliere il presente per poterlo modificare.
In altri casi, invece, l'intolleranza può derivare dall'eccessiva rigidità data dall'attaccamento al proprio punto di vista, percepito come l'unico valido.
In queste circostanze Beech aiuta ad uscire dal pensiero dicotomico che procede per coppie di opposti (giusto/sbagliato, vero/falso, bianco/nero) ed ad accogliere e apprezzare le differenze. Ci aiuta ad integrare i dati di realtà anzichè criticarli.

Beech porta capacità di analisi, equanimità, equità e giustizia. Infonde tolleranza e compassione, oltre all'accettazione della diversità. 

E' utile a  coloro che sentono il bisogno di vedere più bontà e più bellezza in tutto quanto li circonda e, sebbene molte cose appaiano sbagliate, riescono a cogliere quello che c'è di buono in esse. Questo, per essere più tolleranti , più comprensivi e più miti nei confronti di ogni creatura e dei modi in cui essa sta lavorando per arrivare alla sua perfezione finale.


venerdì 16 dicembre 2016

Rimedi per l'eccessiva preoccupazione per gli altri: Vine

Vine aiuta a manifestare la leadership naturale basata sulla compassione che consente di indirizzare gli altri verso la verità e la libera espressione. Vine accresce la capacità di delegare e di dare fiducia per avviare un lavoro di squadra costruttivo e collaborativo.

Serve alle persone molto capaci, consapevoli dei loro talenti, fiduciose nel riuscire. Essendo così sicure, pensano che sarebbe bene se gli altri si lasciassero persuadere a fare le cose come le fanno loro o come loro pensano sia giusto farle. Anche nella malattia continuano a dirigere chi è al loro servizio. Possono essere di grandi aiuto in situazioni di emergenza.


mercoledì 14 dicembre 2016

Rimedi per l'eccessiva preoccupazione per gli altri: Vervain

Vervain favorisce la tolleranza verso le opinioni altrui. Si sostengono le proprie tesi senza aggressività o fanatismo. Si riesce a trascinare senza prevaricare riconoscendo agli altri il diritto di dissentire.

E' utile a coloro che hanno idee e principi ben radicati che ritengono giusti e che sono disposti a cambiare molto raramente. Desiderano sempre convertire ai loro punti di vista tutte le persone che li circondano. Possiedono una forte volontà e molto coraggio quando sono convinti di ciò che desiderano insegnare. Nella malattia lottano più a lungo degli altri prima di arrendersi e tralasciare i loro compiti.


lunedì 12 dicembre 2016

Rimedi per l'eccessiva preoccupazione per gli altri: Chicory

La lezione dell'Amore incondizionato è senz'altro una delle più difficili da imparare.  Anche nella più perfetta buona fede quando siamo legati affettivamente a qualcuno ci aspettiamo sempre una contropartita risarcitoria dell'attenzione e della cura che gli riserviamo. Ricardo Orozco ha coniato la definizione di "madre bisognosa" per definire questo tipo di dinamica.
"Con tutto quello che ho fatto per te!" è la frase tipica del Chicory scompensato, e poco importa che sia una madre, un fidanzato, un collega o un amico.
Il tratto Chicory non è tanto legato al ruolo quando alla rilevanza dell'investimento affettivo fatto, per il quale ci si aspetta un riconoscimento e un risarcimento.

Chicory aiuta a sviluppare l'amore incondizionato che permette di occuparsi degli altri senza aspettarsi nulla in cambio. Si esprime calore e cordialità trovando dentro di sé la fonte dell'autosufficienza.

E' benefico per coloro che sono molto attenti ai bisogni altrui. Tendono  a prendersi eccessivamente cura dei bambini, dei parenti, degli amici e trovano sempre qualcosa da rimettere a posto. Correggono continuamente ciò che considerano sbagliato,  hanno piacere di farlo e desiderano intensamente avere sempre vicino coloro che amano.


venerdì 9 dicembre 2016

Rimedi per lo scoraggiamento: Willow

Willow consente di comprendere di essere responsabili di ciò che accade e di attirare fatti e persone nella vita per compiere il proprio cammino evolutivo. Willow restituisce positività, comprensione degli eventi ed equanimità, oltre all'ironia per guardare con maggiore leggerezza ai fatti della vita.

E'adatto a coloro che hanno sofferto a causa delle avversità o della sfortuna e trovano difficile accettarlo. Si lamentano e provano risentimento poiché giudicano la vita in base al successo. Sentono di non avere meritato una prova così grande, lo trovano ingiusto e ne sono amareggiati. Spesso accade loro di provare un interesse minore verso quellle cose della vita che prima facevano loro piacere.


mercoledì 7 dicembre 2016

Rimedi per lo scoraggiamento: Elm

La frase tipica di Elm è "è troppo per me". Ha a che fare con il percepirsi inadatti o inadeguati di fronte alla vita.  Ci si sente sovraccarichi e stanchi, sopraffatti dallo stress della vita quotidiana. Anche qui, mal comune mezzo gaudio. A chi non è capitato di sentirsi così? Gli stati Elm spesso presuppongono un eccesso di responsabilità, che troppo spesso identifichiamo con la "colpa". Per questo è facile scoraggiarsi e sentirsi soverchiati dalla vita. 

Elm restituisce abilità e coraggio per affrontare grandi prove, si vedono i problemi nella giusta proporzione, ci si riallinea con il potere interiore riconquistando la capacità di sostenere le imprese a cui ci si dedica.

E' il rimedio giusto per coloro che stanno compiendo un buon lavoro, stanno  seguendo la loro vocazione e sperano di fare qualcosa di importante, spesso per il bene dell'umanità. A volte possono attraversare dei periodi di depressione nei quali hanno la sensazione che il compito intrapreso sia troppo difficile e vada oltre le possibilità di un essere umano.

lunedì 5 dicembre 2016

Rimedi per lo scoraggiamento: Crab Apple

Crab Apple viene considerato il depurativo del Sistema. Ha a che fare con le contaminazioni, con il percepire che c'è qualcosa di sporco o di sbagliato da eliminare. Crab Apple lavora magnificamente anche sull'accettazione di sé a tutti i livelli, del proprio corpo e della propria natura. Talvolta gli intrusi da eliminare sono pensieri e giudizi, spesso di altri, che minano l'autostima e la capacità di accettarsi così come si è. 

Crab Apple consente di tornare a vedere le cose nella giusta dimensione, di rapportarsi con l'energia e la contaminazione per trasformarla. Porta accettazione ed integrazione del corpo con lo spirito, che tornano ad essere percepiti come indissolubili.

E' il rimedio della purificazione. Per coloro che hanno  la sensazione di avere in sé qualcosa di sporco. Spesso è una cosa apparentemente insignificante; a volte , invece, si tratta di una malattia più seria, che viene quasi trascurata rispetto alla sola cosa su cui la persona si è concentrata. In ogni caso la persona è ansiosa di sbarazzarsi di questo problema che per lei è divenuto essenziale da curare e si abbatte molto se la cura fallisce.
Questo rimedio risana le ferite se il paziente ritiene che nel corpo ci sia qualche veleno che debba essere espulso.


giovedì 1 dicembre 2016

Rimedi per lo scoraggiamento: Oak

Oak è il rimedio del guerriero che può, finalmente, concedersi una tregua.
Il mondo in cui viviamo favorisce lo sviluppo di stati Oak quando impone di resistere alle avversità a qualsiasi costo, fornendo modelli tanto eroici quanto improbabili. Il risultato è una inflessibilità ed un rigore verso se stessi che non sempre sono necessari ma finiscono col diventare uno stile di vita che poi paghiamo a carissimo prezzo.

Oak concede la capacità di riposare rendendo più compassionevoli verso se stessi, pur rimanendo coraggiosi e perseveranti. Si alza di un'ottava l'affidabilità verso gli altri. si insegna a pescare piuttosto che dare il pesce.

E' il rimedio per coloro che lottano e si battono energicamente per guarire o risolvere i problemi della vita quotidiana. Perseverano, tentando una cosa dopo l'altra, anche se il loro caso può sembrare senza speranza. Sono scontenti di sé quando la malattia interferisce con il oro doveri e con l'aiuto che vogliono arrecare agli altri. Sono persone coraggiose, che combattono contro grandi difficoltà senza mai perdere la speranza o diminuire l'impegno.



mercoledì 30 novembre 2016

Rimedi per lo scoraggiamento: Star of Bethlehem

Star of Bethlehem porta il risveglio della forza vitale che consente di superare i blocchi energetici, di riadattare il sistema nervoso. Aiuta a riprendersi rapidamente e porta risoluzione emotiva e consolazione.

E' il rimedio adatto a coloro che si trovano in uno stato di grande angoscia a causa di situazioni che, in un dato periodo, hanno provocato tanta infelicità: lo shock di una cattiva notizia, la perdita di una persona cara, lo spavento per un incidente e altri eventi simili. Questo rimedio porta sollievo a chi rifiuta il conforto degli altri.

lunedì 28 novembre 2016

Rimedi per lo scoraggiamento: Sweet Chestnut

Sweet Chestnut porta rinascita, illuminazione, iniziazione. Si torna a sorridere alla vita, torna la fiducia, si aprono nuovi orizzonti. Si risveglia la consapevolezza di avere un nuovo cammino davanti a sé.

E' benefico per quelle persone che, talvolta, sono preda di un'angoscia così grande da sembrare insopportabile o a cui pare che la mente o il corpo siano spinti al limite della resistenza e debbano cedere.

venerdì 25 novembre 2016

Rimedi per lo scoraggiamento: Larch

Gli stati Larch  hanno a che vedere con la bassa autostima e con la previsione di fallimento in qualsiasi aspetto della vita. In realtà, invece, la percezione di  incapacità o inadeguatezza è tutta interiore. La beffa oltre il danno è che nessun riscontro positivo proveniente dall'esterno è sufficiente a modificare questa autopercezione. Per questo molti Larch rinunciano senza neanche tentare, confermando inconsciamente proprio ciò che li tormenta di più.


Larch aiuta e sostiene nei cambiamenti restituendo la consapevolezza delle proprie capacità. Aiuta  a ritrovare il coraggio di osare e di persistere nelle difficoltà procedendo verso l'obiettivo fissato in modo realistico ed efficace.

E' il rimedio adatto alle persone che si considerano inferiori alle persone che li circondano e meno capaci di loro. Si aspettano di fallire e sentono che non raggiungeranno mai un successo. Quindi no rischiano né si sforzano abbastanza per riuscire nella vita.


giovedì 24 novembre 2016

Rimedi per lo scoraggiamento: Pine

"Ricordati che devi morire" diceva Savonarola a Massimo Troisi in un'epica scena del film "Non ci resta che piangere".  Niente di più adatto a descrivere la puntuale e implacabile autoflagellazione tipica degli stati Pine scompensati.
Pine è il rimedio di elezione per tutte le malattie autoimmuni, in cui l'attività psichica dell'autorimprovero si materializa nel corpo sotto forma di autodistruzione.
Alla base degli stati Pine può esserci anche una forma sottile di delirio di onnipotenza dato dall'attribuirsi la responsabilità di eventi e circostanze che non avremmo potuto determinare o controllare in nessun caso. 

Pine aiuta a perdonarsi e a perdonare, infonde pazienza, umiltà e capacità di ascolto. Aiuta ad accettare le prove della vita e a viverle con maggiore leggerezza.

E' adatto per coloro che si rimproverano di qualcosa. Anche quando hanno successo, pensano che avrebbero potuto fare meglio e non sono mai soddisfatti dei loro sforzi e dei loro risultati. Sono grandi lavoratori, ma soffrono molto per i difetti che si attribuiscono. A volte, di fronte a un errore commesso da altri, arrivano ad assumersene la responsabilità.


lunedì 5 settembre 2016

5 fiori per ripartire al meglio dopo le vacanze

In questi giorni non faccio altro che ascoltare resoconti delle difficoltà a riprendere i ritmi quotidiani dopo lo stop delle vacanze.
Mollare tutto, andarsene, cambiare luoghi e facce è certamente riposante e rilassante. Aver allentato le tensioni, tuttavia, può rendere difficoltoso inserirsi nuovamente in ritmi che, seppure soliti, abbiamo abbandonato per un pò. 
Diversi studi dicono che per perdere (o acquisire) un'abitudine servono 21 giorni.
3 settimane fuori dalla routine e bisogna ricominciare da capo.
Non è affatto strano, quindi, sentirsi svogliati, demotivati, poco concentrati e "già stanchi" al rientro dalle vacanze.
In floriterapia non esistono miscele "standard" e  anche quella che vi propongo andrebbe integrata o modificata in base alle singole realtà. D'altra parte se non avete mai usato i Fiori di Bach e volete testarli questo può essere un buon inizio. 
Ecco qui una composizione di 5 fiori che può essere d'aiuto per tornare al lavoro o sui banchi di scuola senza troppi stress.
Clematis favorisce la concentrazione, lo stare nel "qui e ora",  ci rende presenti e attenti;
Chestnut Bud ci aiuta ad apprendere subito e ci rende più flessibili di fronte al cambiamento di ritmo;
Elm elimina la spossatezza e la stanchezza dati dallo stress del rientro;
Gentian ci solleva dalla sensazione di tristezza collegata alla fine delle vacanze e al rientro nel quotidiano;
Larch sostiene la nostra autostima e per questo ci favorisce nel mobilitare le nostre risorse di fronte ai nuovi impegni.

Portateli con voi nella borsa o nello zaino. Funzionano.
Buon lavoro e buona settimana :)


sabato 23 luglio 2016

Rimedi per l'ipersensibilità agli altri: Holly

Confesso: ho scelto di chamare la mia labradorina Holly proprio per le caratteristiche di questo rimedio. Nessuno più di lei, nei 14 anni che abbiamo passato insieme, è stata l'emblema dell'amore "a prescindere", per noi e per la vita. I suoi veterinari l'hanno più volte definita "cane felice" ed era esattamente così. 
Il rimedio lavora proprio sull'amore per la vita, da cui spesso ci allontaniamo per l'abitudine di confrontarci con gli altri e di pensare che a loro, per qualche sconosciuta ragione, è andata meglio che a noi. Da considerazioni come queste al rancore e alla rabbia il passo è drammaticamente breve, così come è breve il passaggio dal risentimento al desiderio di compensazione sotto forma di vendetta. Questi sentimenti, spesso mandati "in ombra", possono danneggiare molto la qualità della nostra vita e delle nostre relazioni.
  
Holly è il rimedio che porta l'apertura del cuore, la capacità di amare incondizionatamente, di perdonare sciogliendo tutti i nodi. Il rimedio aiuta a sviluppare l'accettazione di sé e degli altri vivendo la compassione e la fratellanza. Aiuta a condividere gioie e sofferenze con gli altri. 

Holly serve a coloro che, a volte, sono assaliti da sentimenti di invidia, gelosia, vendetta e sospetto. Queste persone possono arrivare  a soffrire molto, spesso senza che ci sia una vera ragione per la loro infelicità. 



venerdì 22 luglio 2016

Rimedi per l'ipersensibilità agli altri: Walnut

Walnut ripristina la centratura personale pur non escludendo l'apertura all'ascolto delle opinioni altri. Rende flessibili e pronti ad accogliere il cambiamento rimanendo saldamente fedeli a se stessi. Aiuta a mantenere la propria rotta seguendo la propria ispirazione  con costanza ed è un potentissimo protettore dalle influenze provenienti dall'esterno. 

 Walnut è il rimedio per coloro che nella vita hanno ambizioni e ideali ben precisi e li realizzano; qualche volta, tuttavia, l'entusiasmo e le forti opinioni altrui possono distoglierli dalle loro idee e dai loro obiettivi. 



giovedì 21 luglio 2016

Rimedi per l'ipersensibilità agli altri: Centaury

Centaury ha la proprietà di rimetterci in contatto con il nostro potere personale, che cediamo agli altri anche quando non è necessario. E' adatto per le persone particolarmente empatiche che, per questo, cadono spesso e volentieri vittime dei "vampiri energetici". Nel caso di Centaury, l'empatia verso gli altri diventa una trappola da cui non si riesce ad uscire, fatta di sensi colpa e di malintesa lealtà verso l'altro, chiunque esso sia.

Centaury porta determinazione e maggiore identificazione con se stessi permettendo di recuperare dignità e potere personale. Ci si integra con gli altri restando se stessi, riuscendo a dire di "no" quando necessario.   

E' il rimedio per le persone buone, tranquille, gentili, estremamente ansiose di servire gli altri. Chiedono troppo alle loro energie, quindi si affaticano facilmente. I loro desiderio di aiutare il prossimo è così forte che tendono a diventare più dei servi che degli aiutanti generosi. Il loro buon cuore li porta a fare più di quello che dovrebbero e in questo modo trascurano quella che è la loro particolare missione nella vita. 



Rimedi per l'ipersensibilità agli altri: Agrimony

Agrimony è considerato l'ansiolitico del sistema. Questa sua capacità gli deriva dal placare i tormenti interiori tipici della personalità che gli corrisponde.
L'allegria di Agrimony è spesso solo apparente e nasconde, invece, un grande tormento interiore, celato per pudore o per paura. 
Può succedere che una personalità Agrimony sviluppi nel tempo tratti Holly, quando non Gentian o Gorse o addirittura Cherry Plum.
Agrimony fa parte dei 12 guaritori, i rimedi che affrontano tratti stabili della personalità che tendono ad essere permanenti.  
La nostra cultura basata sull'efficienza incoraggia lo sviluppo di tratti Agrimony, confondendo l'autenticità con la debolezza e la momentanea inefficienza con l'incapacità
Da qui la necessità degli Agrimony di nascondersi. Finchè si può.  

Agrimony porta maggiore capacità di accettare  e di confrontarsi con la vita reale, di ammettere ed affrontare i problemi e di guardare in faccia la realtà e se stessi senza perdere allegria e ottimismo.   

E' il rimedio per le persone allegre, gioviali, piene di buon umore, che amano la pace e sono disposte a rinunciare a molte cose pur di evitare liti e discussioni che le manderebbero in crisi. Anche se in genere hanno dei problemi e sono inquiete, tormentate e stanche, sia a livello fisico che psichico, sanno nascondere le loro preoccupazioni dietro l'umorismo e lo scherzo e sono considerate degli ottimi amici da frequentare. Spesso sviluppano qualche forma di dipendenza da sostanze utili a stimolarle e ad aiutarle a sopportare le prove della vita con allegria. 



mercoledì 20 luglio 2016

Rimedi per la solitudine: Impatiens

E' sufficiente fare una passeggiata in centro in una grande città per rendersi conto che viviamo in un mondo Impatiens. 
Tutti che corrono (non si sa dove!), tutti che "ottimizzano" il tempo, tutti impegnati in una gara costante di velocità in cui il premio non si sa bene cos'è.
Il mito dell'efficienza si nutre di velocità, anche se spesso le due cose non solo non coincidono ma, al contrario, si elidono a vicenda. 
 
Impatiens aiuta a manifestare pazienza e tolleranza senza compromettere l'agilità nel pensare e nell'agire. Ripristina la capacità di collaborare con gli altri e di essere leader comprensivi e rispettosi.  

E' il rimedio di coloro che sono veloci sia nel pensiero che nell'azione e che desiderano che ogni cosa avvenga senza esitazione né ritardo. Quando sono malati sono ansiosi di ristabilirsi al più presto. Per costoro è molto difficile essere pazienti con chi è lento perché ritengono che ciò non sia giusto e sia inoltre una perdita di tempo. Quindi tentano in ogni modo di vivacizzare le persone pigre. Spesso preferiscono pensare e lavorare in solitudine per poter fare le cose secondo i loro ritmi.  



martedì 19 luglio 2016

Rimedi per la solitudine: Heather

Heather ha molto a che fare con il tema del "sentirsi invisibili".  Orozco chiama lo stato Heather "bambino bisognoso", ad indicare lo stato di angoscia e di sgomento che deriva dal non sentirsi adeguatamente visti e riconosciuti. Stiamo quindi parlando di un dolore che deriva dal non soddisfacimento di un bisogno primario, e per questo non stupisce che gli esiti possano essere così difficili da gestire.

 
Heather aiuta  ad uscire da se stessi per interagire con gli altri in modo reciproco. Aiuta a manifestare generosità, altruismo e la capacità di attraversare serenamente i momenti di solitudine.  

E' il rimedio per coloro che sono sempre alla ricerca della compagnia di qualcuno disponibile poiché hanno bisogno di discutere dei loro problemi con gli altri, chiunque essi siano. Sono molto infelici se devono restare soli per un certo periodo di tempo.



lunedì 18 luglio 2016

Rimedi per la solitudine: Water Violet

Assumere Water Violet porta la capacità di interagire con gli altri condividendo saggezza e conoscenza con umiltà. Aiuta a sviluppare compassione e gioia pur mantenendo l'indipendenza e la padronanza di sè.

E' il rimedio per coloro che, indipendentemente dal fatto di essere in buona salute o malati, preferiscono restare soli.
Sono persone molto tranquille, che non amano farsi notare troppo, parlano poco e in modo garbato. Molto indipendenti, capaci, hanno fiducia in se stesse e sono quasi completamente libere dalle opinioni degli altri. Se ne stanno in disparte, lasciano il pace gli altri e vanno avanti per la loro strada. Spesso sono intelligenti e piene di talenti. La loro calma e la loro serenità sono una benedizione per chi li circonda.


sabato 16 luglio 2016

Rimedi per il disinteresse verso il presente: Chestnut Bud

Chestnut Bud è il fiore della ricorsività, utile nei momenti in cui ci rendiamo conto di aver rifatto per l'ennesima volta le stesse cose, spesso nostro malgrado e senza rendercene conto se non quando è troppo tardi. 
E' senz'altro vero che alcuni tipi di esperienze, specialmente quelle dolorose,  vengono volentieri cancellate dalla memoria, ma il rischio insito in questo meccanismo di difesa, che gli psicologi chiamano "rimozione", è quello della ripetizione delle stesse modalità che in passato ci hanno condotti dove non volevamo andare. 
 

Ripristinando attenzione e concentrazione, Chestnut Bud permette di rielaborare subito le esperienze fatte e di collocarle nel percorso evolutivo personale. In questo modo si può fare una sintesi immediata tra conoscenza ed esperienza.

 Chestnut Bud è il rimedio per coloro che non sanno trarre pieno vantaggio dall'osservazione e dall'esperienza, ai quali occorre più tempo che agli altri per fare propri gli insegnamenti della vita di ogni giorno. 
Mentre una sola esperienza potrebbe essere sufficiente per alcuni, a queste persone ne sono necessarie più di una, spesso molte, prima di imparare le lezioni della vita. Così, anche se con rammarico, si trovano a ripetere lo stesso errore in diverse occasioni quando ne basterebbe una sola, oppure l'osservare gli altri avrebbe potuto risparmiare loro anche quello stesso errore. 


venerdì 15 luglio 2016

Rimedi per il disinteresse verso il presente: White Chestnut

White Chestnut ripristina la calma della mente, porta sollievo fermando i pensieri ossessivi e il continuo chiacchiericcio delle idee che si rincorrono. Riporta la calma e la lucidità per affrontare serenamente le circostanze della vita. 

E' il rimedio adatto a coloro che non riescono a evitare che la loro mente dia costantemente invasa da pensieri, da idee e da ragionamenti che non desiderano. Ciò succede di solito nei momenti in cui il loro interesse per il presente non è abbastanza forte da occupare del tutto la loro mente. I pensieri, anche se respinti, ritornano immancabilmente, come in un turbinio, causando una specie di tortura mentale. La loro spiacevole presenza toglie pace e interferisce con la capacità di concentrarsi solo sul proprio lavoro o, anche, sulle semplici cose piacevoli della giornata. 


giovedì 14 luglio 2016

Rimedi per il disinteresse verso il presente: Mustard

Gli stati Mustard spesso coincidono con importanti passaggi evolutivi, in cui non siamo più quelli che eravamo e non siamo ancora quello che saremo. E' una sorta di limbo indefinito, in cui abbiamo perso i riferimenti validi nel passato e non ne abbiamo ancora di altrettanto certi per il futuro. Il risultato è una sensazione di disconnessione dalla vita e di tristezza profonda che però non sappiamo a cosa di preciso attribuire. 

Mustard porta la luce dove c'era buio, riaccende la candela che da sola può illuminare una stanza dissipando l'oscurità. Così illuminata, la vita torna ad essere interessante.  

E' il rimedio per coloro che sono soggetti a periodi di malinconia o, addirittura, di disperazione, come se una nube fredda e scura gettasse un'ombra cupa su di loro offuscando la luce e la gioia di vivere. Non è sempre facile trovare una spiegazione razionale a queste crisi. 


Rimedi per il disinteresse verso il presente: Olive

Chi di noi può dire di non aver mai affrontato lunghe e faticose imprese, passaggi evolutivi importanti che ci hanno prosciugato fino all'ultima goccia di energia?
Affrontare momenti come questi è parte della vita, anzi è ciò che fa della vita un'avventura affascinante. Tuttavia succede di sentirsi svuotati e senza più energie, incapaci di compiere anche un solo passo in più.  

Olive è il rimedio della quiete dopo la tempesta. Si recuperano forza e vitalità, si riesce a gestire le riserve di energia e ci si riconnette con il Sé superiore ascoltandone la guida.  

E' il rimedio giusto per coloro che hanno molto sofferto sia nel corpo che nella mente e sono così stanchi, così esauriti che sentono di non essere più in grado i compiere alcuno sforzo
La vita quotidiana diventa solo una dura fatica, priva di ogni piacere. 


mercoledì 13 luglio 2016

Rimedi per il disinteresse verso il presente: Wild Rose

Wild Rose ripristina la capacità di accettare il quotidiano e di riscoprirne la bellezza. Sblocca le energie ferme che, tornando a fluire, portano gioia, vitalità e connessione con il Sé superiore. E' il rimedio che consente di riprendere il cammino della vita.  

E' il rimedio per coloro che, senza una ragione apparente sufficiente, si rassegnano a tutto ciò che accade e scivolano così attraverso la vita prendendo le cose come sono, senza fare alcuno sforzo per migliorare o per trovare un po' di gioia. Si sono arresi alle avversità della vita senza lamentarsene.

martedì 12 luglio 2016

Rimedi per il disinteresse verso il presente: Honeysuckle

Il tema di Honeysuckle è la resistenza al cambiamento sotto forma di rimpianto o attaccamento al passato. "Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quello che lascia e non sa quello che trova" è il suo motto.
Nonostante sappiamo tutti benissimo che il cambiamento è l'unica costante della vita e che è alla base di qualsiasi crescita ed evoluzione,  immancabilmente di fronte alle novità l'istinto è quello di tornare sui nostri passi, anche quando procedere in avanti vuol dire uscire da circostanze sgradevoli.
Lo stato Honeysuckle può riguardare schemi di comportamento consolidati, punti di vista, immagine di sé.  
 

Honeysuckle infonde la capacità di andare avanti facendo tesoro del passato, rielaborandolo e considerandolo come passaggio evolutivo. Ripristina la capacità di affrontare il presente.  

E' il rimedio per coloro che vivono nel passato, forse un periodo di grande felicità o nel ricordo di un amico perduto o di ambizioni mai realizzate. Non si aspettano di ritrovare una felicità simile a quella già vissuta.



lunedì 11 luglio 2016

Rimedi per il disinteresse per il presente: Clematis

Da bambini siamo stati tutti sognatori, abbiamo creduto alle favole e a Babbo Natale. Poi abbiamo scoperto i regali sotto il letto e la magia è finita.
Le personalità Clematis, invece, la magia continuano a vederla. Ovunque. Tanto che, per seguire le piroette delle fate, non guardano la strada su cui camminano.  E così rischiano di non vedere la buca e di cadere, e così a volte cadono. Non c'è niente di sbagliato nel restare connessi con i piani superiori, anzi. Tuttavia, essendo noi incarnati e quindi chiamati a relazionarci con la materialità, tenere gli occhi stabilmente puntati verso il cielo può avere delle pesanti controindicazioni. 

Clematis permette di tornare con i piedi per terra portando con sé la creatività e l'ispirazione insieme alla capacità di realizzare le proprie idee. 

E' il rimedio per i sognatori, per gli addormentati, per coloro che non sono mai completamente svegli e non provano nessun interesse particolare verso la vita. Persone tranquille, non propriamente felici della loro condizione e che vivono più nel futuro che nel presente, sperando sempre in tempi più felici in cui potranno realizzare i propri ideali. 
Nella malattia fanno pochi sforzi o addirittura nessuno. In certi casi possono arrivare a desiderare la morte nella speranza di raggiungere una vita migliore oppure di ritrovare, forse, una persona cara che hanno perduto. 






sabato 9 luglio 2016

Rimedi per l'incertezza: Wild Oat

Wild Oat riallinea con il proprio Sé e fornisce la chiarezza e la volontà per procedere e seguire la propria vocazione.

E' il rimedio per coloro che hanno l'ambizione di fare qualcosa di importante nella loro vita, desiderano acquisire molta esperienza, gioire di tutto ciò che è possibile e vivere pienamente la loro vita. 
La difficoltà di queste persone sta nel decidere quale occupazione seguire perché, sebbene le loro ambizioni siano forti, esse non sentono nessuna inclinazione particolare rispetto ad altre.
Ciò può causare perdita di tempo e insoddisfazione. 


venerdì 8 luglio 2016

Rimedi per l'incertezza: Hornbeam

Hornbeam ripristina la capacità di attingere alle proprie forze con mente libera e leggera nel lavoro quotidiano e di affrontare con sicurezza i propri compiti. 

E' il rimedio per coloro che sentono di non essere abbastanza forti, sia psicologicamente che fisicamente, per sopportare il peso della vita che li sovrasta. Anche i problemi di ogni giorno sembrano loro insormontabili, sebbene queste persone riescano poi in genere a compiere, con successo, il loro dovere. Per chi crede di doversi fortificare in qualche parte del corpo o della psiche per poter facilmente adempiere al proprio compito.


giovedì 7 luglio 2016

Rimedi per l'incertezza: Gorse

Gorse è il rimedio della resa.  Serve a riequilibrare la disperazione che deriva dalla grande stanchezza di averle provate tutte senza successo. Gli stati Gorse spesso sono esiti di lunghe battaglie, fisiche o psichiche, in cui abbiamo fatto leva sulla forza d'animo per percorrere tutte le strade possibili
Spesso traiettorie come queste conducono all'esaurimento di tutte le risorse e, di conseguenza, alla resa incondizionata e alla rinuncia a tentare qualsiasi altra strada. 

Gorse permette di ritrovare la fiducia che tutto andrà per il meglio, riconnette al  potere personale di guarigione e di vivere pienamente le proprie reali possibilità. 

E' indicato per i casi di grande disperazione. Queste persone hanno rinunciato all'idea che si possa ancora fare qualcosa per loro. Anche se arrivano a sottoporsi a terapie differenti per obbedire a qualcuno o per fare piacere a qualcun altro, continuano a ripetere di avere ben poche speranze di miglioramento. 



mercoledì 6 luglio 2016

Rimedi per l'incertezza: Gentian

Gentian è il fiore giusto per compensare lo scoraggiamento e il pessimismo sviluppati nel cercare di adattarci alla vita. Ci risolleva dallo sconforto e dalla svogliatezza che derivano dal non aver realizzato subito i nostri obiettivi così come li abbiamo immaginati. Ha a che vedere, quindi, con la frustrazione e con l'impotenza, entrambe familiari a molti di noi. Il rimedio consente di rimettere gli eventi nella giusta prospettiva e di accettare con maggiore serenità il fatto che a volte serve un tempo più lungo per il viaggio che abbiamo intrapreso. 

Gentian aiuta a ritrovare la capacità di superare i momenti difficili, dà coraggio nelle prove e sostegno nei momenti bui. Permette di ritrovare la fede, la luce e la speranza.  

E' il rimedio per coloro che si perdono facilmente d'animo. Possono anche migliorare progressivamente nella loro malattia o nei loro affari quotidiani, ma il minimo ostacolo che si presenti genera in loro titubanza e causa confusione e scoraggiamento.



martedì 5 luglio 2016

Rimedi per l'incertezza: Scleranthus

Scleranthus esprime al meglio le sue potenzialità in tutte quelle circostanze in cui siamo indecisi, senza punti di riferimento e restiamo fermi nel mezzo, incapaci di scegliere tra due alternative. 
In questo caso il dilemma diventa paralizzante, impedendoci di fare una scelta, una qualsiasi, e di procedere.
Se in generale il dubbio e lo spirito di ricerca sono segni di intelligenza e di spirito critico, quando arrivano a bloccare qualsiasi azione diventano i nostri più potenti avversari.   

Permettendo di ritrovare l'equilibrio, Scleranthus  fornisce la fermezza per dirigere scelte e azioni verso ciò che è bene per se stessi. il rimedio quindi permette di manifestare padronanza di sé e determinazione, ma anche centratura e flessibilità. 
 
E' il rimedio per coloro che soffrono molto per l'incapacità di decidere fra due cose, considerando giusta ora l'una e ora l'altra. Sono di solito persone tranquille, che sopportano in silenzio le loro difficoltà, non essendo portate a discuterne con altri. 


lunedì 4 luglio 2016

Rimedi per l'incertezza: Cerato

Cerato è il fiore giusto per riequilibrare la nostra presunta "incompetenza" nella vita. La percezione di incompetenza, nel caso di Cerato, deriva da una profonda insicurezza circa le proprie opinioni. Da questa deriva l'incapacità di fare scelte autonome in qualsiasi ambito della vita fino ad arrivare alla paralisi.
La personalità Cerato fa molta fatica a credere nelle proprie risorse ed in particolare alla propria capacità di giudizio. Per questo chiede ad altri, con il risultato di ricevere indicazioni contrastanti e, di conseguenza, non riuscire comunque a decidere. Il rimedio aiuta ad uscire da questo circolo vizioso e a riprendere in mano le redini della propria vita. 

Cerato aiuta a ritrovare la fonte interiore della saggezza, l'intuizione profonda e la coordinazione tra pensiero e azione.
 
E' il rimedio per coloro che non hanno abbastanza fiducia in se stessi per poter prendere da soli delle decisioni. Chiedono sempre consigli agli altri, ma ne sono spesso fuorviati. 


sabato 2 luglio 2016

Rimedi per la paura: Mimulus

Mimulus è il primo dei fiori scoperto dal dottor Bach e, per questo, ampiamente sperimentato per primo da lui stesso.
Il rimedio ha a che vedere con le paure del vivere tutti i giorni, quelle che gli altri sembrano non avere. Per questo gli stati Mimulus spesso vengono taciuti per vergogna e per la paura del giudizio e del rifiuto altrui.

Assumere Mimulus porta a sviluppare il coraggio per portare se stessi nel mondo incoraggiando e sostenendo le persone che si hanno intorno. 
 
E' indicato per le paure causate dalle cose del mondo, come la malattia, il dolore, gli incidenti, la povertà, il buio, la solitudine, la sfortuna. 
E' il fiore delle paure quotidiane. 

Le persone che ne soffrono sopportano in silenzio e in segreto i propri timori perché non ne parlano volentieri agli altri.





mercoledì 29 giugno 2016

Rimedi per la paura: Red Chestnut

Gli stati Red Chestnut scompensati hanno a che vedere con forme più o meno visibili di perdita della centratura. L'interesse è totalmente indirizzato verso il "fuori", in particolare verso persone care per le quali si temono imprevisti di ogni sorta quando non addirittura incidenti o disgrazie. 
Da qui il fiume di raccomandazioni, di consigli non richiesti, di intrusioni "preventive" che sfiniscono tutti, chi le fa e chi le riceve. 
Chi le fa vive in un film horror a ciclo continuo, chi le riceve si ritrova addosso un carico emotivo pesantissimo a cui peraltro è difficile sottrarsi  perché "travestito" da premura e sollecitudine.  

Assumere Red Chestnut rende capaci di dirigere la mente verso pensieri positivi anche in situazioni difficili indirizzando l'energia là dove occorre.  

E' indicato per coloro che trovano difficile non essere in ansia per gli altri.  
Sono persone che in genere non si preoccupano di se stesse, ma possono soffrire molto per coloro a cui vogliono bene perché temono sempre che accada loro qualche sventura.